Adagiato su una collina San Chirico Nuovo è circondato da splendidi paesaggi di montagna e pur essendo il più piccolo centro dell’Alto Bradano accoglie una vasta area boschiva verdeggiante e accogliente, in cui si vive la sensazione di volersi perdere.

Nell’antico borgo di San Chirico Nuovo si respira aria di autenticità, in esso scorrono sotto gli occhi curiosi del visitatore ringhiere e inferriate in ferro battuto, alcuni dalla fattura più semplice altri più elaborata, segno di un’attività artigianale molto consolidata nel passato.

L’antichità del paese è testimoniata dai numerosi rinvenimenti nel corso di scavi archeologici condotti sul suo territorio.

Il borgo, infatti, è sorto nella località Serra, nelle immediate vicinanze dell’attuale abitato, intorno al VI secolo a.C.

Visitarlo consente di scoprire i resti del castello feudale, la chiesa madre di San Nicola di Bari, con impianto romanico e interni barocchi, e folti boschi che si rivelano pian piano nel corso di lunghe e piacevoli passeggiate lungo distese di vigneti e uliveti.

La storia

Nel dialetto locale gli abitanti di San Chirico sono denominati “Griciudd”, Greci, e non è un caso, dal momento che il paese visitabile oggi con molta probabilità è stato fondato nel 960 d.C. per mano di una colonia greco-bizantina che in questo territorio trovò riparo dalle persecuzioni iconoclastiche.

Diversi feudatari si alternano come signori nella storia del paese, come la famiglia Sanseverino (1160) che fa edificare un imponente castello di cui oggi resta solo una torre.

Durante la dominazione sveva il feudo passa dai Sanseverino a Manfredi, figlio dell’Imperatore svevo Federico II, mentre nel corso dell’epoca angioina si succedono diversi nomi: (1270) da Goffredo di Sarzin (1274) a Giacomo Balsimiano e poi Giovanni Saumery, Roberto Austrasche finché nel 1285 non torna ai Sanseverino (1285).

Uno degli accadimenti rilevanti nella storia di San Chirico Nuovo è poi segnato nel 1860 dall’ingresso in paese di una banda armata capeggiata dall’ufficiale spagnolo Bories da cui deriva un aspro conflitto.